itenfrdeptrues
Shopping cart 0 items Totale 0,00 €
 x 

Your shopping cart is empty!

lampone_giallo_4cb5f8473c6b8.jpglampone_giallo_4cb5f8473c6b8.jpg
Ask a question about this product

lampone giallo

7,70 €
Terreno
Il lampone è una pianta che, grazie alla
sua rusticità, si adatta a terreni di natura
differente. Per ottenere comunque i mas-
simi risultati produttivi è opportuno sce-
gliere un terreno ricco di sostanza orga-
nica, sciolto, fresco, privo

Disponibilità: Non ci sono più prodotti in magazzino!

Terreno Il lampone è una pianta che, grazie alla sua rusticità, si adatta a terreni di natura differente. Per ottenere comunque i mas- simi risultati produttivi è opportuno sce- gliere un terreno ricco di sostanza orga- nica, sciolto, fresco, privo di calcare, con reazione sub-acida (pH 6-6,5) e ben dre- nato, per non incorrere nel rischio di clo- rosi o asfissia radicale. Clima Il lampone unifero può essere coltivato fino a 1200-1500 metri s.l.m. mentre il lampone rifiorente dà buoni risultati fino a 800-900 metri s.l.m.. E’ significativo Impianto di lampone a fine inverno sottolineare a tale proposito che ad ogni 100 metri di dislivello corrispondono circa 4 giorni di anticipo o ritardo nella maturazione. Il lampone sopporta bene le basse temperature invernali e le elevate temperature estive, purchè sia assicurato l’ade- guato rifornimento idrico. In ogni caso per la Valtellina è conveniente orientarsi su varietà più resistenti al freddo. Forma di allevamento Le varietà unifere sono allevate a spalliera, forma di allevamento in cui i polloni sono legati ad una coppia di fili o sono semplicemente contenuti all’interno di una doppia coppia di fili. Nelle condizioni climatiche della Valtellina è pre- feribile adottare la prima soluzione per evitare che il vento possa piegare i tralci creando affastella- menti. La struttura di sostegno è composta da pali e fili. I pali di altezza pari a 1.80 m sono posti a distanza di circa 5 m e il loro diametro è in funzio- Fig. 5 Sistema ne del tipo di materia- di allevamento le scelto. I fili, del dia- metro di almeno 2 mm, sono disposti ad un’altezza rispettivamente di 0,80 m e 1,4 m dal terreno. E’ opportu- no prevedere dei tendifili per le operazioni di ritensionatura (Fig. 5). Durante la fase produttiva è necessario col- locare una doppia coppia aggiuntiva di fili di nylon che permettano ai germogli late- rali di adagiarsi, evitando rotture e nel con- tempo agevolare le fasi di raccolta. A tal fine è necessario predisporre sui pali traversine o distanziatori all’altezza dei due fili portanti. I distanziatori, che possono es- sere di materiale diverso, devono avere una larghezza minima di almeno 30 cm. Le varietà rifiorenti si possono allevare a con- trospalliera con i polloni che producono in autunno inseriti in una doppia coppia di fili posti rispettivamente a 0,6 m da terra e di- stanti tra loro 0.25 m, e a 1.4 m da terra, e distanti tra loro 0,5 m (Fig 6). Un’altra for- ma di allevamento adottabile quella su gra- ticcio in cui i polloni sono inseriti in una rete a maglie larghe 25-30 cm La densità d’impianto è legata alla vigoria della varietà, alla fertilità del terreno e alla necessità di meccanizzazione del lampone- to. Per le cultivar unifere le distanze sono di 2,2-2,5 m tra le file e 0,4–0,6 m sulla fila. Per le varietà rifiorenti le distanze d’impian- to sono di 2,0-2,3 m tra le file e 0,50 m sulla fila. Mediamente le piante in 1000 m 2 di col- tivazione sono 800. Numerose sono le varietà di lampone presenti sul mercato; nel testo vengono citate solo quelle che al momento danno maggiori garanzie da un punto di vista commerciale; per utilizzi famigliari la scelta può ricadere anche su altre varietà. Unifere Tullameen: la cultivar migliore che si trova oggi sul mercato; vigorosa, produttiva con frutti di pezzatura media, colore rosso chiaro e conservabilità mediamente superiore alle altre varietà. Rifiorenti Autumn Bliss: mediamente vigorosa, produttiva, con frutti di pezzatura media, colore rosso brillante, sapore ottimo ed elevata consistenza. Heritage: cultivar più diffusa al mondo tra le rifiorenti; molto vigorosa e produttiva, con frutti di pezzatura medio-grossa, colore rosso mediamente brillante, sapore buono, ben conservabili. Epoca di raccolta Per le varietà unifere la raccolta va dalla seconda decade di giugno a fine luglio; per quelle rifiorenti dalla fine di luglio a novembre. La resa della raccolta manuale è di 3-4 Kg all’ora per addetto. La raccolta del lampone deve essere fatta con passaggi ogni due giorni; ciò permette di staccare frutta al giusto grado di ma- turazione. Il periodo di conser- vazione si allunga notevolmente quan- do la frutta viene immediatamente re- frigerata dopo la raccolta.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
 
Vivaio: Loc. PIanaccio di Mondavio (PU) Tel. 0721.736257 - Flavio: 3339725766 - Fabio: 338.3757050
Il vivaio è aperto dal lunedi al sabato, dalle ore 8.00 alle 12.00 dalle 14.00 alle 18.00 - sabato pomeriggio su appuntameno !
 
Siamo esperti del settore da oltre 70 anni, tutte le nostre piante hanno certificato fitosanitario della Regione Marche,
disposte nei teli antigrandine e puntogoccia !!! La qualità prima di tutto !!! Entra nella vendita online