Shopping cart 0 items Totale 0,00 €
 x 

Your shopping cart is empty!

VERDICCHIO_CSV_A_5835cda629d50.jpgVERDICCHIO_CSV_A_5835cda629d50.jpg
Ask a question about this product

VERDICCHIO CSV AP VE 2 K5BB

2,20 €
Il Verdicchio è un vitigno a bacca bianca coltivato quasi esclusivamente nelle Marche. Si tratta di un vitigno piuttosto eclettico che viene utilizzato per produrre, generalmente in purezza, sia vini freschi e di pronta beva, sia vini molto strutturati e

Disponibilità: Non ci sono più prodotti in magazzino!

Il Verdicchio è un vitigno a bacca bianca coltivato quasi esclusivamente nelle Marche. Si tratta di un vitigno piuttosto eclettico che viene utilizzato per produrre, generalmente in purezza, sia vini freschi e di pronta beva, sia vini molto strutturati e capaci di notevole longevità. È altresì utilizzato per produrre spumanti (sia metodi classici, sia Charmat) e vini passiti. Il nome verdicchio deriva chiaramente dal colore dell'acino, che mantiene evidenti sfumature di verde anche a piena maturazione. Il vitigno è considerato autoctono delle Marche: le prime testimonianze della sua coltivazione risalgono al XVI secolo. Recentemente, l'analisi genetica ha evidenziato una parentela molto stretta tra il Verdicchio e il Trebbiano di Lugana: si è dunque ipotizzato che il verdicchio sia stato introdotto nelle Marche da coloni veneti, giunti alla fine del '400 per ripopolare le campagne dopo un'epidemia di peste. Le principali zone di coltivazione sono quella di Matelica in provincia di Macerata e quella dei castelli di Jesi in provincia di Ancona, ove si producono gli omonimi vini DOC. Il Verdicchio dei Castelli di Jesi tende a esibire un corpo maggiore rispetto al Verdicchio di Matelica, mentre quest'ultimo è in genere più dotato dal punto di vista olfattivo. Concorre a formare 4 DOC e 2 DOCG: Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC, Verdicchio di Matelica DOC, Esino bianco DOC, Falerio dei Colli Ascolani DOC, Verdicchio dei castelli di Jesi Riserva DOCG e Verdicchio di Matelica Riserva DOCG. Notiamo che è uno dei pochi rari in Italia in cui la DOCG viene concessa solo alla tipologia Riserva. La pianta del Verdicchio ha buona vigoria con una resa incostante, molto aleatoria a seconda delle annate. La foglia è media, orbicolare o pentagonale, di colore verde scuro con superficie bollosa. Il grappolo è di media grandezza, conico o cilindrico, molto serrato. L'acino è medio, con buccia sottile e poco pruinosa e di colore giallo con riflessi verdognoli, da cui deriva il nome. La vendemmia si effettua negli ultimi giorni di settembre (nella zona di Jesi) o nella prima decade di ottobre (nella zona di Matelica). Il Verdicchio ama le zone collinari e molto ventilate. Il vino Verdicchio è un bianco dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli nella tipologia base o dorati nella tipologia Riserva, è un vino di corpo, decisamente alcolico (anche 14%), vinificato sia come fermo, che come spumante che come passito, anche se è nella tipologia fermo che dà i migliori risultati.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
 
Vivaio: Loc. PIanaccio di Mondavio (PU)  -  Flavio: 333.9725766 - Davide: 338.8886651
Il vivaio è aperto dal lunedi al sabato, dalle ore 8.00 alle 12.00 dalle 14.00 alle 18.00 - sabato pomeriggio su appuntameno !
 
Siamo esperti del settore da oltre 70 anni, tutte le nostre piante hanno certificato fitosanitario della Regione Marche,
disposte nei teli antigrandine e puntogoccia !!! La qualità prima di tutto !!! Entra nella vendita online