Shopping cart 0 items Totale 0,00 €
 x 

Your shopping cart is empty!

acquista online barbatelle di Vite Cabernet CortisVendita barbatelle di Vite Cabernet Cortis
Ask a question about this product

Vite Cabernet Cortis

3,85 €
Il vitigno Cabernet Cortis (FR 437-82r) è stato creato nel 1982 dallo “Staatliches Weinbauinstitut Freiburg” in Germania. Il Cabernet Cortis proviene da un incrocio tra il Cabernet Sauvignon x (Merzling x (Zarya Severa x Muscat Ottonel)) In Alto Adige, la varietà è stata piantata per la prima volta dal Centro di Sperimentazione Laimburg nel 2003. Come sito è stato scelto un impianto nella zona di Lavardi nel comune di Caldaro a 450 m sul livello del mare. Il sesto d’impianto era di 2,00 x 0,90 m, che corrisponde a una superficie di 1,80 m² per pianta. Come sistema d’allevamento è stato scelto il sistema a spalliera. Nello stesso sito sono stati anche piantati i vitigni Cabernet Carol, Cabernet Carbon e Prior. Il Cabernet Cortis è stato ulteriormente piantato nel 2008 nel sito di Piglon nel comune di Vadena. Questo leggero pendio orientale si trova a 240 m sul livello del mare. Anche lì, le viti sono state allevate con un sistema a spalliera con un sesto d’impianto di 2,00 x 0,82 m, che corrisponde a una superficie di 1,64 m² per pianta. I campionamenti a Lavardi sono stati eseguiti dal 2005 al 2009 e a Piglon dal 2009 al 2015.

Maturazione:
circa fine agosto, inizio/metà settembre

Buccia:
rosso scuro

Dimensioni:
acino piccolo, rondo con semi

Gusto:
dolce, molto saporito

Resistenza alle malattie:
molto alta

Usi e benefici:
varietà da vino che non richieste l'uso di trattamenti

Disponibilità: Non ci sono più prodotti in magazzino!

Spedizione in 2/3 Giorni lavorativi
Su ordini superiori a 100€ una Pianta in Omaggio
Pagamenti Sicuri con PayPal
Prodoti Garantiti di Qualità

Il vitigno Cabernet Cortis (FR 437-82r) è stato creato nel 1982 dallo “Staatliches Weinbauinstitut Freiburg” in Germania. Il Cabernet Cortis proviene da un incrocio tra il Cabernet Sauvignon x (Merzling x (Zarya Severa x Muscat Ottonel)) In Alto Adige, la varietà è stata piantata per la prima volta dal Centro di Sperimentazione Laimburg nel 2003. Come sito è stato scelto un impianto nella zona di Lavardi nel comune di Caldaro a 450 m sul livello del mare. Il sesto d’impianto era di 2,00 x 0,90 m, che corrisponde a una superficie di 1,80 m² per pianta. Come sistema d’allevamento è stato scelto il sistema a spalliera. Nello stesso sito sono stati anche piantati i vitigni Cabernet Carol, Cabernet Carbon e Prior. Il Cabernet Cortis è stato ulteriormente piantato nel 2008 nel sito di Piglon nel comune di Vadena. Questo leggero pendio orientale si trova a 240 m sul livello del mare. Anche lì, le viti sono state allevate con un sistema a spalliera con un sesto d’impianto di 2,00 x 0,82 m, che corrisponde a una superficie di 1,64 m² per pianta. I campionamenti a Lavardi sono stati eseguiti dal 2005 al 2009 e a Piglon dal 2009 al 2015.

Maturazione:
circa fine agosto, inizio/metà settembre
 
Buccia:
rosso scuro
 
Dimensioni:
acino piccolo, rondo con semi 
 
Gusto:
dolce, molto saporito
 
Resistenza alle malattie:
molto alta
 
Usi e benefici:
varietà da vino che non richieste l'uso di trattamenti

Sia nel sito di Lavardi a Caldaro, sia a Piglon (Vadena) il Cabernet Cortis ha mostrato una buona capacità di crescita. Poiché le uve si presentavano piuttosto spargole e di conseguenza non molto pesanti, si poteva raggiungere solo un livello di resa massimo di 70-80 dt / ha. Tuttavia i livelli di zucchero e i valori dell'acido erano molto buoni. A causa dell'alta acidità per una varietà rossa, il raccolto è stato posticipato. In un secondo momento, però, si poteva osservare un certo disseccamento del rachide. Inoltre, le bacche di Cabernet Cortis tendevano a ridursi con l’avanzamento della maturazione, concentrando tutte le componenti chimiche.

Resistenza: Cabernet Cortis ha mostrato sin dall'inizio un'alta tolleranza a Oidio e Peronospora. Soprattutto nei primi anni, non è stata registrata alcuna infezione significativa. Al massimo è stato trovato un po’di Oidio e Peronospora sulle foglie. Negli anni con un'alta pressione infettiva è stato osservato un attacco tardivo più forte sulle foglie a partire da agosto. L´uva è stata in gran parte risparmiata. Nel 2014 è stata osservata una forte infezione delle foglie e dell´uva. Inoltre la Drosofila suzukii ha provocato un'infestazione di tale entità che non è stato possibile procedere con una vinificazione sperimentale. I vini della varietà Cabernet Cortis hanno mostrato un quadro sensoriale molto caratteristico. È caratterizzato da un gusto spiccatamente fruttato, con distinti sentori di frutti a bacche nere e rosse e frutti di bosco. Nel dettaglio sono molto evidenti i profumi di ribes e lampone. Il Cabernet Cortis stagionato tende a sentori di verdure bollite e barbabietole. Al gusto si nota il caratteristico tannino. Il Cabernet Cortis può essere paragonato al Merlot e al Cabernet, ma gli è stata anche attribuita la somiglianza al Syrah.

La coltivazione di Cabernet Cortis in Alto Adige Di tutte le varietà parzialmente resistenti alle malattie fungine tuttora esistenti, il Cabernet Cortis è la varietà rossa che finora in Alto Adige ha dato i risultati migliori, sia come resistenza alle malattie in vigneto, sia anche come qualità del vino. Un produttore di vino di Cabernet Cortis è Norbert Kofler della piccola azienda vitivinicola “Kiemberger” di Terlano. Il suo vigneto di Cabernet Cortis è situato a ca. 450 m di altitudine nel comune di Appiano. Secondo necessità fa da due a tre trattamenti contro le malattie fungine all’anno con zolfo e rame. Questi bastano per mantener l’uva in ottimo stato sanitario. Le rese di Cabernet Cortis sono piuttosto basse, l’uva tende alla colatura. Ma d’altro canto questo fatto permette di arrivare ad una maturazione molto elevata, con uve perfettamente sane, senza alcun trattamento contro i marciumi. Alla vendemmia, che avviene ad inizio ottobre, l’uva di Cabernet Cortis nel vigneto di Kofler ha da 23 a 25 °Babo e il vino all’imbottigliamento ha ancora 6 – 6,5 g di acidità titolabile. Secondo Norbert Kofler il vino di Cabernet Cortis è molto fruttato, con aromi di ribes ed è molto ricco in polifenoli. Il vino è equilibrato e ben strutturato. Attualmente in Alto Adige sono coltivati 2,9 ettari di Cabernet Cortis. Norbert Kofler finora non ha avuto problemi con la Drosophila suzukii nel suo vigneto, ma in alcuni casi il Cabernet Cortis è risultato incline. Negli ultimi anni questo ha frenato lo sviluppo della coltivazione di Cabernet Cortis in Alto Adige

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
 
Vivaio: Loc. PIanaccio di Mondavio (PU)  -  Flavio: 333.9725766 - Davide: 338.8886651
 
Il vivaio è aperto dal lunedi al sabato, dalle ore 8.00 alle 12.00 dalle 14.00 alle 18.00 - sabato pomeriggio su appuntameno !
 
Siamo esperti del settore da oltre 70 anni, tutte le nostre piante hanno certificato fitosanitario della Regione Marche,
disposte nei teli antigrandine e puntogoccia !!! La qualità prima di tutto !!! Entra nella vendita online di piante da frutto
 
 

Pagamenti

 
 

Recenzioni verificate

recensioni google
 

Più del 90% dei nostri clienti
si ritiene
soddisfatto del servizio
Scopri cosa dicono di noi >